Il significato dei tatuaggi: la peonia

La peonia è un fiore dalla lunga storia, amatissimo dalle donne, soprattutto in Oriente, per la sua ricca simbologia positiva e quindi ricercato spesso come dono di buon auspicio per il futuro. Non sorprende che stia divenendo pure uno dei tatuaggi più apprezzati tra quelli floreali (i quali sono comunque degli evergreen dal successo garantito) e ora ne scopriremo i motivi nel dettaglio.

In primo luogo la peonia è considerata un potente portafortuna, assai beneaugurante per la felicità di un matrimonio (infatti, è fra i fiori preferiti proprio in occasione dei festeggiamenti delle nozze) e per la prosperità della famiglia. Inoltre è anche simbolo di nobiltà d’animo, pace, senso dell’onore e amore sincero (di qui pure la consuetudine di chiamarla “la rosa senza spine”).

Data la sua essenza lussureggiante e radiosa nella stagione della fioritura, la peonia è uno dei simboli principi della “bellezza che si affaccia al mondo”, in particolare nella cultura cinese viene utilizzata per accompagnare le giovani donne che si distinguono maggiormente per l’incantevole aspetto esteriore e per l’energia vitale tipica della giovinezza.

I tatuaggi possono rappresentare peonie di svariati colori, ciascuno con la propria peculiarità e sfumatura di significato: fra gli altri, il bianco simboleggia giovane età, bellezza e arguzia, il rosso simboleggia l’aspetto più erotico dell’amore un buon augurio per una prossima maternità, il rose rappresenta serenità, energia positiva e pace interiore.