Tatuaggi e ciclo: nessun timore

“Posso andare a farmi un tatuaggio mentre ho il ciclo?”, a molti di voi potrà sembrare un quesito strano o banale, ma non si tratta affatto di una domanda così infrequente nell’ambiente delle (neo)appassionate di tatuaggi.

Fughiamo immediatamente tutti i possibili dubbi: in nessun modo il ciclo mestruale può influire sulla felice riuscita di un nuovo tatuaggio e, viceversa, un nuovo tatuaggio non influisce minimamente sul ciclo di una donna.

A voler essere rigorosi, l’unico aspetto da considerare nel rapporto ciclo/nuovo tatuaggio è la capacità di ogni donna di resistere al dolore, perché alcune persone avvertono una sensazione di dolore (dipendente più che altro dalla zona prescelta per il disegno) durante l’esecuzione di un tatuaggio, soprattutto nel caso di neofiti alle prese con le prime esperienze da tatuati e quindi, nel caso di dolori mestruali che hanno come conseguenza maggiore sensibilità nervosa delle pelle e tensioni muscolari, aggiungere anche il dolore potenzialmente provocato dal tatuaggio potrebbe non essere la scelta ideale.

Al di là di tali riflessioni che sono determinate dai singoli, è importante ribadire che NON esistono reali controindicazioni all’esecuzione di un tatuaggio nel corso del ciclo mestruale.