Tatuaggi: rimozione non sempre possibile

Tatuaggi, perché e quando si chiede di rimuoverli

La rimozione non viene richiesta tanto per la sua forma quanto per altre ragioni: qualita’ del tatuaggio, ragioni sentimentali, ragioni di pudore, ragioni sociali. Non tutti i pigmenti che costituiscono il tatuaggio possono essere rimossi con la tecnologia Laser perche’ esistono dei pigmenti che contengono delle frazioni di biossido di titanio (bianco) e che non sono aggredibili con nessuna lunghezza d’onda. In concreto, purtroppo, alcuni tatuaggi sono indelebili. I motivi che portano alla richiesta della rimozione dei tatuaggi sono diversi: prevalgono le ragioni estetiche (non piacciono perche’ non ben eseguiti) e quelle affettive (rappresentano ricordi non piu’ graditi). Frequenti anche quelle di pudore (alcuni si vergognano a mostrarli e sociali (ingresso nel mondo del lavoro)”.

Salute: solo un tatuaggio su 5 è  incancellabile 

Il costo e’ variabile e dipende dall’estensione del tatuaggio, dalla sua profondita’, dal tipo (multicolore o meno), dalla zona dove e’ allocato: secondo il sito possono aumentare le difficolta’ di rimozione. Le tecniche di asportazione possono essere singole o combinate. Le tecniche singole possono realizzarsi utilizzando il Laser Q-Switched ad emissione dell’ordine di nanosecondi oppure utilizzando Laser di ultima generazione ad emissioni dell’ordine di sub-secondi. Le tecniche combinate si realizzano utilizzando piu’ Laser e altre tecniche come la carbossiterapia.

Come cancellare i tatuaggi: le tecniche

In tal caso con i Laser si frantuma il tatuaggio e con la carbossiterapia, che facilita il deflusso linfatico, si offre un contributo ulteriore alla risoluzione del problema allontanando i frammenti del tatuaggio stesso”. I tatuaggi monocromatici sono piu’ facili da eliminare. La difficolta’ nel rimuoverli consiste nella loro localizzazione, nella loro densita’, nella loro estensione, nella loro profondita’, nel tipo di pigmento. Per le stesse ragioni aumenteranno i costi per l’intervento.

 Quali sono i tatuaggi più difficili da rimuovere

I tatuaggi piu’ difficili da rimuovere sono quelli localizzati alla estremita’ degli arti inferiori: sia per un sistema linfatico piu’ povero in vasi, sia per una questione di gravita’. Anche in tal caso, la combinazione con la carbossiterapia, puo’ essere una soluzione terapeutica utile.